Istart 2015 Relazione finale

Istart

Progetto di innovazione rivolti a cluster di imprese (PMI e imprese artigiane) - Istart 

Il Progetto I-Start, attivo dal 2004 , è un programma volto alla costruzione di processi di integrazione e collaborazione tra imprese, attraverso la realizzazione di Progetti d’innovazione per cluster d’imprese. Il Programma trae origine dalla considerazione che nel tessuto delle PMI e delle imprese artigiane (spesso costituito da piccole e micro aziende) non è sempre presente una capacità individuale atta a cogliere autonomamente tutte le possibilità di sviluppo connesse alla realizzazione di progetti d’innovazione i-Start è complementare agli altri Bandi della Regione Umbria per la concessione di contributi a favore delle PMI in quanto la platea di imprese coinvolte risulta essere in buona parte differente.

Target prioritario del programma i-Start sono le piccole e micro aziende.

Questo programma consente di “intercettare” le esigenze di innovazione anche di quelle imprese (micro/piccole) che troverebbero maggiori difficoltà ad accedere ad altri strumenti. La complementarietà degli strumenti è rafforzata dal fatto che i progetti di innovazione per cluster, fanno fronte alle esigenze di innovazione comuni a gruppi di imprese, favorendo le relazioni di networking tra le stesse.


i-Start opera secondo due distinte modalità:

1) La prima, consiste in attività di informazione e sensibilizzazione delle imprese sulle opportunità derivanti dall’implementazione dei progetti di innovazione, e sui vantaggi della collaborazione tra imprese (cluster):

• favorire il consolidamento e lo sviluppo delle imprese, sia da un punto di vista  tecnologico, che per aumentarne la competitività;

• favorire l’integrazione tra settori e tra imprese in una logica di filiere produttive;

• promuovere e diffondere l’innovazione e la R&S nelle PMI, anche mediante collaborazioni con centri di ricerca e università.

2) La seconda modalità risponde all’esigenza delle imprese di realizzare progetti di miglioramento basati su innovazioni di processo/prodotto e/o ricerca. I progetti realizzati dai cluster seguono approcci di diversa natura: territoriali/settoriali, tematiche specifiche, filiere produttive, promozione/internazionalizzazione.

Le aziende del cluster condividono i risultati conseguiti con la realizzazione dei progetti, ripartendone i costi. 

La combinazione delle due azioni, ha consentito di far cogliere alle PMI e alle imprese artigiane sia le opportunità d’innovazione possibili, sia quelle derivanti dal rafforzamento conseguente l’aggregazione.

Con procedure semplici, facilità di contatto e approccio al problem solving, nell’i-Start le PMI e le imprese artigiane sono guidate e supportate nell’intero processo dell’innovazione, dalle modalità di sviluppo di idee innovative, fino alla valutazione, implementazione, tutela e proposta sul mercato di prodotti e servizi innovativi. Con un approccio di accompagnamento, in tutte le fasi di gestione del processo di innovazione.

Per i cluster, il Programma i-Start spesso costituisce un incipit, i risultati conseguiti costituiscono la fattibilità che spinge le imprese a realizzare progetti aziendali molto più complessi con maggiori componenti di ricerca e investimenti. 

Punti di forza 

• Clusterizzazione basata sulla condivisione del progetto d’innovazione

• Complementarietà delle aziende per creare/rafforzare una filiera attraverso un progetto condiviso

• Supporto day-by-day ai cluster, garantito dalla facilità di contatto e da un approccio problem solving oriented

• Tempi brevi di realizzazione 

• Semplicità della modulistica per la partecipazione all’avviso

• Rispondenza con i fabbisogni specifici delle imprese

• Accesso a competenze specialistiche (di ricerca e non) non presenti all’interno delle aziende 

• Possibilità di scegliere le professionalità funzionali alla realizzazione del progetto anche al di fuori dei confini nazionali ed europei

• Ripetizione annuale del programma

 

Per maggiori informazioni: http://www.programmaistart.it/

 

Di seguito l'abstract relativo alle attività i-start 2015:

 

Contatti

 

Dott.ssa Elisabetta Boncio
email: e.boncio@sviluppumbria.it

Tel. 0744/806038

Dott. Tiberio Graziani
email: t.graziani@sviluppumbria.it

Tel. 0744/806035

Dott. Andrea Massoli
email: a.massoli@sviluppumbria.it

Tel. 075/5681208

Dott.ssa  Susanna Paoni
email: s.paoni@sviluppumbria.it

Tel. 0744/806049